Andalusia da Malaga a Granada

L’Andalusia è stato un viaggio sogno, di quelli che vorresti tanto fare, ma poi per un motivo o per un altro non fai mai.  Poi prendi il toro per le corna,  visto che parliamo di Spagna ci sta bene, e finalmente coroni il tuo sogno. Devo dire che tanta aspettativa non è stata delusa.

Sono partito da Bergamo e Atterrato a Malaga, avevo noleggiato un’auto. Il disbrigo di tutte le pratiche non è stato velocissimo ma salito in macchina finalmente ha inizio il Tour.  Prima tappa Granada ai margini della Sierra Nevada  attraverso la Costa del Sol con sosta veloce a Nerja. A Nerja ho fatto un giretto veloce, parcheggiato ai margini del centro, ho trovato una tipica località turistica di mare, ristorantini, passeggiate, belvedere sul mare. Visto che era ora di pranzo ho mangiato nonostante fosse Febbraio in terrazza. Un ristorante di cui non farò menzione, menù turistico e qualità adeguata per non lamentarsi. Riprendo il viaggio per Granada vera meta della giornata.  Ho prenotato un appartamento che dovrebbe essere vicino e con vista sull’Alhambra.

img_2009

L’ appartamentino in effetti ha una vista splendida e situato a ridosso della salita che porta all’Alhambra nel quartiere di Albayzín. Piccolino ma molto caratteristico sembra di tornare indietro nel tempo per come è arredato. Da li lungo una corta discesa si è subito nel cuore di Granada, e infatti la sera del mio arrivo ho  fatto un giro senza meta tra le vie del centro e mangiato nel primo ristorante che mi ispirava (tra l’altro decentemente).

Dopo una notte di buon riposo ecco arrivato il momento che può dare una svolta positiva o negativa alla giornata, la colazione! Su indicazione del proprietario dell’appartamento mi sono recato alla Cafeteria Lisboa, dove ho preso il tipicissimo pan y tomate che mi ha rallegrato la mattinata.

img_2016

Mi sono poi apprestato ad affrontare la salita che porta alla Alhambra,  avevo preventivamente prenotato la visita con guida in spagnolo. Nonostante non conosca benissimo la lingua, devo dire che da italiano si capisce il senso di tutto quando viene raccontato.

L’Alhambra è un palazzo-fortezza medievale è uno dei più importanti monumenti della Spagna. Risale al periodo della dominazione moresca  e in arabo significa Palazzo Rosso. Il colore rosso deriva dall’argilla rossa con cui sono state mescolate le pietre che, alla luce del crepuscolo, conferiscono al complesso un bel colore rosso scuro. La fortezza (Alcazaba) è situata su una collina visibile da gran parte del centro della città. All’interno delle mura della fortezza si trovano magnifici palazzi Nasridi Arabi, i bellissimi giardini del palazzo estivo del Generalife, imponenti chiese cristiane e torri medievali.

palast alhambra
Mirador de Daraxa (iStock.com/bennymarty)
Online Tickets Alhambra Granada
Il palazzo di Leeuwenhof (iStock.com/wavipicture)
visitare Alhambra
il palazzo del sultano (iStock.com/IvanBastien)

Nel 1526, venne costruito un palazzo in stile rinascimentale al centro della struttura . Una caratteristica peculiare dell’ Alhambra consiste nelle numerose e bellissime decorazioni moresche ì. Il palazzo risulta splendidamente restaurato: Colonne e pavimenti in marmo, soffitti pregiati in legno, pareti con imponenti incisioni e volte ad arco con figure geometriche. Nei giardini si trova il Parador di Granada. Si tratta dell’ex monastero di San Francesco dove i re cattolici venivano originariamente sepolti.

Successivamente terminata la visita all’Alhambra, compreso il perchè viene considerata una delle più importanti cose da visitare in Spagna, mi sono spostato verso il centro della città. E’ davvero piacevole camminare per Granada, per l’architettura, per i negozi e per la vita. Ho visitato la Basilica di San Juan de Dios . La chiesa barocca di “Giovanni di Dio” è una chiesa dedicata al santo patrono di Granada . All’esterno, la chiesa si distingue per la sua cupola rivestita di piastrelle bianche e verdi ma non dà l’impressione della magnificenza che si trova all’interno, la facciata è caratterizzata da due torri con guglie e tre nicchie. Accanto alla chiesa si trova anche un piccolo ospedale fondato dal santo, la cui attività più importante era proprio quella di assistere i malati. L’interno è davvero meraviglioso. L’oro è il colore predominante ed è possibile ammirare anche imponenti statue, dipinti, sculture in legno, grandi organi, il sontuoso altare e altre opere d’arte.

Durante la passeggiata della città vale la pensa soffermarsi nella Cattedrale e nel quartiere arabo o Alcaicería un suk arabo nel pieno della Spagna.

Saluto la città per raggiungere Ronda ma questo è un altro articolo….

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.